La mostra indaga come le donne fotografe si siano confrontate con il mondo del lavoro nell’Italia contemporanea. Oltre 100 immagini in un percorso che prende forma dagli archivi di 12 autrici e due collettivi, insieme ad una scelta ragionata dalla Collezione Donata Pizzi presentata con una proiezione site-specific, e stampe provenienti dall’Archivio UDI (Unione delle Donne Italiane) di Bologna.

Una costellazione di donne di diverse generazioni, accomunate dall’uso del mezzo fotografico come strumento di emancipazione personale e di indagine politica. Il tema del lavoro è raccontato attraverso: la fotografia documentaria e la sperimentazione artistica intesa come “ricerca del sé tra identità femminile e ruoli sociali”. La mostra a cura di Maria Chiara Di Trapani, con il coordinamento degli storici Ilaria Favretto (Kingston University), Nico Pizzolato (Middlesex University), e Eloisa Betti (Università di Bologna e UDI),è sponsorizzata e prodotta da Kingston University, Association of Modern Italian Studies, Middlesex University, Istituto Italiano di Cultura (Londra ed Edimburgo), con prestiti dall’archivio UDI, Bologna e dall’ Archivio di Noi Donne.; Collezione Donata Pizzi; Cineteca di Bologna.

Sarà possibile effettuare un tour virtuale della mostra in italiano il giorno 3 dicembre, ore 14. Il tour sarà guidato dalla curatrice della mostra Maria Chiara di Trapani e dagli organizzatori Eloisa Betti, Ilaria Favretto and Nico Pizzolato al seguente link: https://mdx-ac-uk.zoom.us/j/97074016910?pwd=NUhvcGMxbTAwUEl4V0sxL0J0YklNQT09

Share: