Un premio al lavoro delle donne

.

Dal 2017, le sedi di Bologna del Centro Italiano Femminile (CIF) e dell’Unione Donne in Italia (UDI), hanno istituito, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio Comunale di Bologna, un premio rivolto alle donne dell’area metropolitana bolognese che si sono distinte nel mondo lavoro.

Il Premio Tina Anselmi rappresenta un momento di riflessione e visibilità del ruolo delle donne in tale contesto, volto a valorizzare l’operato e l’impegno femminile nel contribuire significativamente alla realizzazione di una società basata su un’effettiva uguaglianza di genere in ogni professione e contesto lavorativo.

Svolto in concomitanza con la Giornata Internazionale della Donna dell’8 marzo, il premio è dedicato alla memoria di Tina Anselmi, prima donna a ricoprire la carica di Ministro della Repubblica Italiana con delega al lavoro. Anselmi ha svolto un ruolo determinante nell’approvazione della legge 903 del 1977 “Parità di trattamento tra uomini e donne in materia di lavoro”.

In sua memoria ogni anno, tra novembre e gennaio, vengono raccolte le candidature con l’obiettivo di valorizzare le competenze delle donne nell’ambito delle professioni intellettuali, della ricerca, dell’imprenditoria, dell’artigianato, della cultura e dell’arte, senza trascurare le donne provenienti da altri Paesi e quelle che ogni giorno contrastano gli stereotipi svolgendo professioni un tempo unicamente maschili. 

Le proposte di candidatura possono essere inviate da enti, associazioni, organizzazioni o singoli cittadini/e. Non sono ammesse autocandidature e candidature di donne già insignite di riconoscimenti pubblici di rilievo.

Potete consultare gli articoli relativi alla Terza Edizione del Premio Tina Anselmi (2019) e alla Seconda Edizione del Premio Tina Anselmi (2018) per un resoconto approfondito delle cerimonie comprensivo dei nomi delle vincitrici.

Qui di seguito la pagina per proporre una candidatura:

Share: