Siamo le donne dell’UDI di Bologna, siamo lavoratrici ma anche madri e nonne.

Stiamo assistendo impotenti a ciò che sta accadendo in Appennino alla fabbrica Saga Coffee, dove per favorire il profitto economico viene calpestato il diritto al lavoro di tante donne e uomini che sono considerati come dei numeri.

Sappiamo cosa significa la perdita del lavoro per una donna tanto più in un territorio “fragile” e con scarse prospettive occupazionali, come l’Appennino bolognese.

La nostra storia è infatti una lunga scia di lotte per il lavoro, siamo quindi al vostro fianco esprimendovi la solidarietà di donne che non si sono mai arrese.

Chiediamo alle Istituzioni di non abbandonarvi e di trovare soluzioni insieme alle organizzazioni sindacali, affinché il vostro lavoro, la vostra vita e le vostre famiglie in Appennino non siano sconvolte.

Riteniamo importante e ci rendiamo disponibili per avviare una discussione sul presente e futuro del lavoro delle donne nell’Appennino bolognese, affinché la vostra lotta possa contribuire ad una riflessione più ampia sulla specificità e i bisogni delle donne lavoratrici e il loro contributo indispensabile allo sviluppo economico-sociale del territorio.

Senza le donne non ci può essere una ripresa sostenibile e inclusiva, senza le donne non c’è futuro

Katia Graziosi

Presidente UDI Bologna

Share: