Comunicato Stampa

News By 17 Aprile 2024 Tags: , No Comments

Nel Ddl 19/2024, quarto dei decreti nati con l’obiettivo di rendere più semplice e veloce la realizzazione degli investimenti finanziati dal Pnrr, è presente una norma che l’Unione Donne in Italia ritiene non sia attinente agli obiettivi di tale piano. Difatti nel testo finale da votare a stretto giro nell’aula parlamentare, approvato venerdì scorso dalla Commissione Bilancio della Camera dei deputati, è presente una disposizione che consente alle Regioni, nell’organizzare i servizi dei consultori, di “avvalersi, senza nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica, anche del coinvolgimento di soggetti del terzo settore che abbiano una qualificata esperienza nel sostegno alla maternità”.

Tale precetto, contenuto in un emendamento all’art. 44 del Ddl 19/2024, a prima firma di Lorenzo Malagola di FdI, consentirà alle associazioni antiabortiste di presidiare i consultori pubblici, dove le donne si recano per avviare la pratica per l’interruzione di gravidanza. Ben si conoscono i metodi di tali associazioni che si rivolgono alle donne che stanno andando ad abortire chiamandole “mamme” e danno informazioni errate e fuorvianti sulla procedura dell’interruzione volontaria di gravidanza. Si ingenera così un’azione colpevolizzante per la donne, sia per quelle che avevano scelto di interrompere la gravidanza, magari in seguito a una diagnosi prenatale patologica di anomalia del feto, sia per quelle che avevano avuto un aborto spontaneo, sia per quelle che non se la sentivano di divenire madri per svariati motivi.

Share:

Poco, ma tutte!

News By 3 Aprile 2024 Tags: , , No Comments

Dagli anni della Resistenza, fino ai giorni nostri, l’UDI è stata e continua ad essere protagonista attiva delle lotte per i diritti e l’autodeterminazione delle donne in Italia e nel mondo.

Abbiamo condotto campagne per il diritto di voto, per il lavoro equamente retribuito, per la costruzione di un sistema di garanzie per le lavoratrici, e in particolare per le lavoratrici madri, per un nuovo diritto di famiglia, per i servizi sociali, in particolare per l’infanzia, per la scuola e per la sanità pubblica. Grazie anche al nostro impegno, la libertà femminile ha ottenuto piena dignità e riconoscimento, sebbene ancora oggi la nostra società non consenta di agirla pienamente. Permangono difficoltà, impedimenti, ostacoli che di fatto limitano l’autodeterminazione in tutti i luoghi e gli spazi.

Share:

Passeggiata Partigiana – 6 aprile

News By 2 Aprile 2024 Tags: , , No Comments

Vi aspettiamo il 6 aprile, dalle ore 15, per una passeggiata tutte insieme attraverso i luoghi che recano traccia e memoria del fondamentale contributo delle donne alla Resistenza, con letture di racconti e testimonianze su Irma Bandiera, Edera De Giovanni e altre partigiane. Si partirà da via Gorizia 19 e si terminerà a Villa Spada per le ore 18 circa.

Share:

Al Carcere della Dozza ri-cuciamo, ri-usiamo, ri-cicliamo

News By 2 Aprile 2024 Tags: , , , No Comments

Non potevamo trascurare questo laboratorio che tanta partecipazione ha incontrato già in passato!

Il lavoro per le donne in carcere è un elemento fondamentale che, oltre a regalare loro nuove competenze e abilità, le aiuta a sperare in una nuova vita. E soprattutto se hanno a casa dei figli. Immaginare di giocare con loro manipolando carta, colla, tessuti, nastri…, per produrre piccoli oggetti per sé, per la casa o la cameretta dei bimbi, è una gioia straordinaria. Per questo alla sezione femminile del carcere noi ri-proponiamo il laboratorio di Riuso di vecchi materiali, dall’8 al 29 aprile. Le mani lavorano, le menti si applicano e nuove finestre si aprono al mondo!

Share: