Martedì 5 novembre UDI Bologna ha presentato alle istituzioni il progetto che ogni anno, da tre anni, sta realizzando con le donne del carcere della Dozza intitolato nel 2017 “Le parole per dirlo” e nel 2016 “Oltre le sbarre”. L’obiettivo finale è quello di portare fuori dal carcere i pensieri, i pareri, le riflessioni, le emozioni, i progetti, i sogni, il tempo, delle detenute perché quella dietro le sbarre al femminile è una realtà che la città non conosce. Come raccontano Alba Piolanti, Giuseppina Martelli e Anna Vinci, donne di UDI autrici del progetto: “Sempre si parla e si scrive dei detenuti, su di loro si investono energie, risorse e progetti, trascurando le donne che fuori hanno figli, mariti, compagni, famiglie, o addirittura nessuno. Far conoscere significa condividere, smuovere le coscienze, scuotere le menti. Questo progetto vorrebbe andare in questa direzione”. Martedì durante l’iniziativa le detenute hanno letto alcuni dei loro elaborati sul tema della libertà.

http://bologna.repubblica.it/cronaca/2017/12/06/foto/carcere_femminile_dozza_bologna-183152538/1/#14

Share: